Non bruciare il fantastico
Autrand Laetitia ci fa notare di essere immersi in una realtà immensamente misteriosa ma al contempo affascinante, punta il dito alle stelle alla loro maestosità e le immagina appunto a suo modo
Dettaglio Le Lacrime delle Stelle, Laetitia Autrand, mostra pittura a Milano, vernissage
16444
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-16444,bridge-core-3.0.5,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-29.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.10.0,vc_responsive

About This Project

Non bruciare il fantastico

Vernissage 23 ottobre 2022

ASSOCIAZIONE CIRCUITI DINAMICI

Via Giovanola, 19 – Milano

 

Laetitia Autrand,

Presentazione

 

Come una parola del tutto astratta può influenzare la vita? Come la fantasia può cambiare il corso degli eventi? Una virtù poetica influenza davvero ciò che ci circonda? La risposta è sicuramente nei lavori proposti questa sera. Suggestivamente vi siete esposti con il tema dell’insolito e dell’irreale creando qualcosa che non c’era con il solo uso dell’immaginario. Dario Fo diceva di “stare molto attenti a non bruciare il fantastico” perché farlo voleva dire rinunciare a quello che lui considerava un atto di intelligenza, un modo di attingere alla follia per uscire dalla banalità, rivisitando il reale per poterne sorridere anche rendendo le cose al limite del probabile.

 

Autrand Laetitia ci fa notare di essere immersi in una realtà immensamente misteriosa ma al contempo affascinante, punta il dito alle stelle alla loro maestosità e le immagina appunto a suo modo: immagina le storie dei miti che si ritrovano fra le costellazioni, rinnova il ricordo del loro passato di fari che danno la rotta ai marinai ma soprattutto le umanizza, dandogli dei sentimenti e chiedendosi se anch’esse piangono come noi esseri umani.

Category
2022
Tags
Associazione Circuiti Dinamici, Laetitia Autrand