Mezzo Minuto di raccoglimento IX edizione
Originaria di Tolone, da anni vive in Italia perseguendo la sua attività di artista. Nell'arte di Laetitia Autrand, ormai storica presenza di Mezzo Minuto di raccoglimento, un ruolo centrale sicuramente è svolto dalla Natura perchè è in essa e con essa che l'artista trova le sue migliori ispirazioni. E basta questo per capire quanto sia autentico il suo anelito romantico verso “La natura come “bolla ambientale”, in cui rifugiarsi, perché favorevole, protettrice e stimolatrice di immagini”
Mezzo minuto di raccoglimento, mostra collettiva Milano, Antico Oratorio della Passione di S. Ambrogio Milano, Laetitia Autrand, arte con Materiali destinati al macero,
16133
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-16133,bridge-core-1.0.6,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

About This Project

Mezzo Minuto di raccoglimento IX edizione

Flussi e riflussi romantici

 

Dal 29 maggio al 7 giugno 2018

Antico Oratorio della Passione di S.Ambrogio Milano

 

Laetitia Autrand

Originaria di Tolone, da anni vive in Italia perseguendo la sua attività di artista. Nell’arte di Laetitia Autrand, ormai storica presenza di Mezzo Minuto di raccoglimento, un ruolo centrale sicuramente è svolto dalla Natura perché è in essa e con essa che l’artista trova le sue migliori ispirazioni. E basta questo per capire quanto sia autentico il suo anelito romantico verso “La natura come “bolla ambientale”, in cui rifugiarsi, perché favorevole, protettrice e stimolatrice di immagini”.È da qui che bisogna partire per comprendere le opere che Laetitia ci presenta quest’anno incentrate sul tema romantico della fuga intesa come libero atto per la libertà espressiva e rigenerativa contro tutte le contaminazioni negative del mondo esterno. “Ho pensato di concretizzare questa riflessione con il personnagio di Dafne narrato nelle Metamorfosi di Ovidio dove Dafne , una ninfa indipendente, felice della sua libertà, amante della natura fugge dalle insidie del dio Apollo invaghitosi della sua bellezza. Con l’aiuto del padre, il fiume Peneo, la ninfa spaventata, ma decisa a conservare la sua verginità e libertà di scelta, muta destino per rinascere in un’altra forma di vita: la pianta dell’alloro”.

Cosimo Mero

Category
Mostre 2018
Tags
Antico Oratorio della Passione di Sant'Ambrogio Milano, Laetitia Autrand, Le artiste di Mezzo minuto di raccoglimento, Mostra di pittura